Silvio Berlusconi prossimo presidente della Repubblica?

25 maggio 2012 15:020 commenti

Nel corso della conferenza stampa tenuta al Senato, Silvio Berlusconi è tornato a parlare della necessità di riscrivere la Costituzione italiana basandosi sul modello francese, caratterizzato da un semi presidenzialismo che consentirebbe al Bel Paese di godere di una maggiore governabilità e quindi di tirarsi fuori al più presto dallo stato di crisi. La proposta di riforma istituzionale presentata dal Pdl, infatti, sulla scia del modello francese, punta ad attribuire al presidente della Repubblica ampi poteri, per dirla alla maniera del segretario Angelino Alfano “il potere di accedere alla stanza dei bottoni“.

POLITICA: I REDDITI PERSONALI 2011

La proposta del Pdl verrà ufficialmente presentata la prossima settimana. Berlusconi ha spiegato che a suo avviso è assolutamente possibile attuare questa riforma prima della fine della legislatura, sottolineando che il prossimo anno scadrà anche il mandato dell’attuale presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.


LEGGE SALVA FAMIGLIE PER I FALLIMENTI INDIVIDUALI

Sempre nel corso della stessa conferenza stampa, inoltre, Berlusconi non ha escluso la possibilità che sarà lui il prossimo capo del governo. Nel rispondere ad un giornalista che gli chiedeva se intendesse candidarsi al Quirinale, l’ex premier ha spiegato che farà  quello che gli chiederà il Popolo della libertà, aggiungendo che la carica di presidente della Repubblica non è sua ambizione ma che ci sono responsabilità che non si possono ignorare. Berlusconi ha inoltre spiegato di aver già fatto presente al partito di non puntare più alla presidenza del Consiglio.

Sembra quindi chiaro che l’ex premier figura tra i possibili successori di Napolitano, soprattutto dopo che il segretario Alfano, colto da un lapsus,  si è rivolto a Berlusconi al suo fianco chiamandolo presidente della Repubblica anziché presidente del Pdl.






Tags:

Lascia una risposta