Il Tar Lazio incalza la Polverini sulla data delle elezioni

13 novembre 2012 12:500 commentiDi:

Il Tar del Lazio ha disposto che entro cinque giorni il presidente della Regione Lazio Renata Polverini dovrà comunicare la data delle prossime elezioni regionali. Il Tar del Lazio ha accolto un ricorso presentato dal Movimento difesa del Cittadino su questo tema. Se il presidente non indicherà la data delle elezioni entro cinque giorni, la decisione passerà alla competenza del Ministro dell’Interno.
Il Consiglio Regionale era stato sciolto lo scorso 28 settembre dopo le polemiche del caso Fiorito. Ora il Tar specifica anche che le nuove elezioni dovranno avvenire entro 90 giorni dallo scioglimento del Consiglio Regionale. Se la Polverini non riuscirà ad indicare una data, il Viminale dovrà procedere nominando un commissario ad acta che rispetti tempi e procedure.
Dal canto suo, Renata Polverini afferma di voler ricorrere al Consiglio di Stato:


“Come Presidente della Regione Lazio devo rispettare l’Istituzione che è regolata da uno Statuto. Resta la mia volontà di assecondare un indirizzo del Governo per unificare la data del voto a quella delle altre regioni e di ridurre a cinquanta il numero dei Consiglieri”.

La Regione farà quindi ricorso come detto in una nota:

“Ricorso al Consiglio di Stato avverso la decisione del Tar del Lazio che risulta in totale contraddizione con le recenti pronunce della medesima sezione del Tar del Lazio con riferimento alle elezioni regionali del 2010”.






Tags:

Lascia una risposta