Vauro elenca i 10 comandamenti di Beppe Grillo

28 febbraio 2013 13:220 commenti

Chi di ironia colpisce, di ironia perisce. E’ questo il proverbio più adatto per descrivere la satira che ha colpito in mattinata il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo. Dopo che il comico genovese ha apostrofato Pier Luigi Bersani come il ‘Morto che parla’, ecco arrivare una piccante risposta da parte di un comico a sua volta molto vicino agli ambienti della sinistra. Si tratta di Vauro, che sulla pagina facebook de “Il Male”, ha pubblicato i 10 comandamenti di Beppe Grillo.

Dopo le 9 battute miglior fatte all’estero sul risultato delle elezioni italiane, i migliori satiri di casa nostra hanno forse provato un po’ di invidia.

Ecco perché, con il suo solito stile, Vauro ha preso spunto dalle ultime ‘mosse’ del Leader di M5S. Si riferisce ironicamente alle sue prese di posizione, agli effetti dello Tsunami Tour, al suo amore spassionato per internet. Poi, Vauro ha preso di mira i suoi rapporti con la stampa, con le televisioni e con gli altri politici. L’apoteosi arriva alla fine, in luogo degli ultimi due comandamenti, ri-editati con dedica alla sua volontà di non ricevere rimborsi elettorali e di non voler stringere alleanze.

1. Io sono il Grillo Dio tuo: non avrai altro Grillo all’infuori di me.

2. Non nominare il nome di Grillo invano.

3. Ricordati di santificare le piazze.

4. Onora il web e il blog.

5. Non andare in tv.

6. Non rilasciare interviste.

7. Non dialogare.

8. Non accettare il confronto.

9. Non desiderare rimborsi elettorali.

10. Non desiderare alleanze con nessuno.

Tags:

Lascia una risposta