A Capodanno ingrasseremo due chili

30 dicembre 2011 07:170 commenti

Secondo il professor Pier Luigi Rossi, docente presso le Università di Bologna, Parma e S. Marino, durante il periodo delle feste, ovvero tra Natale e l’Epifania, accumuleremo 14.000 calorie, che corrispondono a 2 kg in più.

Il calcolo dello specialista è piuttosto semplice: gli italiani che non rinunciano alle grande mangiate di questo periodo, assumono 1.000 calorie in più ogni giorno, ovvero 14.000 calorie nelle due settimane. Basta pensare che solo una porzione spaghetti con le vongole, un classico primo piatto di Natale apporta 370 calorie, e una porzione di cotechino con lenticchie, piatto tradizionale del cenone di Capodanno, ha ben 467 calorie.

Cibo e sesso per iniziare bene il 2012

Per quanto importante possa essere la crisi economica globale, una recente indagine conferma che 7 persone su 10 nel nostro Paese non hanno intenzioni di rinunciare alle classiche abbuffate del periodo natalizio. L’indagine è stata condotta dalla psicologa Serenella Salomoni, su un campione di 500 italiani che sono stati interrogati riguardo i loro comportamento alimentare durante le feste. Difatti, le abbuffate potrebbero servire a combattere gli effetti psicologici della crisi economica, dato che il 36% degli intervistati afferma che “mangiare aiuta a rimuovere i pensieri“.

Ma i partecipanti all’indagine hanno dimostrato anche che vi è un legame tra sesso e cibo, giacché il 22% di essi hanno affermato che “l’orgia di cibo è di buon auspicio”, mentre che un 17% degli intervistati hanno manifestato che “sesso e cibo sono il binomio ideale per iniziare bene l’anno nuovo”.

Dimagrire dopo le feste con l’aiuto delle tisane

Una volta finito questo periodo però, bisogna rimettersi in forma. Per farlo in una maniera piuttosto naturale e non dannosa per l’organismo -come potrebbe esserlo una classica dieta fai da te- il professore Rossi consiglia l’assunzione di certe tisane antiossidanti, quali il tè verde, il tè rosso o la tisana alla malva.

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta