Abbronzatura – La frutta da mangiare per un colorito invidiabile ma naturale

23 luglio 2014 09:370 commentiDi:

abbronzatura

Dimenticate gli auto – abbronzanti, i lettini e le docce solari. Non c’è ricetta migliore della frutta di stagione per favorire un’abbronzatura sana e naturale, amica della pelle e del vostro benessere. Il consumo costante di frutta fresca nel corso dell’estate, infatti, incentiva il raggiungimento di un colorito invidiabile non alterando gli equilibri biochimici dell’organismo. 

5 cose da sapere sull’ abbronzatura

La frutta che deve essere maggiormente consumata per aiutare in modo del tutto naturale la pelle a scurirsi sotto il sole è quella ricca di vitamina A, che favorisce la produzione della melanina, il pigmento che nell’epidermide consente la formazione del tipico colore scuro dell’abbronzatura.

Lettini abbronzanti vietati ai minori di 18 anni negli Stati Uniti


La Coldiretti ha quindi stilato una lista che aiuta ad individuare i cibi – in massima parte frutta e verdura – il cui consumo deve essere favorito nel periodo estivo se si vuole ottenere un bel colorito.

Al primo posto della lista stanno le carote, ricchissime di vitamina A, seguite da radicchi e albicocche, ma anche altri cibi sono da privilegiare rispetto agli altri. Si tratta di insalata, cicoria, lattuga, meloni, peperoni, pomodori, fragole e ciliegie.

Le carote in particolare, per ogni 100 grammi di prodotto pulito, contengono 1200 microgrammi di vitamina A, una quantità davvero unica. Tra le verdure per lo stesso scopo sono ottimi anche gli spinaci, che per ogni 100 grammi di prodotto contengono circa 600 microgrammi di vitamina A. Il secondo posto del podio viene diviso dagli spinaci anche con il radicchio.

Al terzo posto della top ten troviamo invece le albicocche, che contengono almeno 300 microgrammi di vitamina A. In alternativa i frutti e le verdure da consumare sono quelle che contengono la stessa quantità indicata in caroteni, i quali hanno sull’organismo lo stesso effetto della vitamina A.






Tags:

Lascia una risposta