Home / Salute / Allarme obesità in Campania: più di 100mila bambini obesi

Allarme obesità in Campania: più di 100mila bambini obesi

La  Campania come gli Stati Uniti: c’è un grosso allarme obesità nella regione italiana, visto che si contano più di 100 mila bambini obesi, di cui 23 mila affetti da obesità grave. Quelli sovrappeso corrispondono invece a circa 103 mila. Il totale ammonta così a 208 mila bambini con problemi di peso. Sono dati relativi all’anno 2014 riportati da un’indagine condotta dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero della Salute e diffusi nel convegno Alfa Omega in corso a Napoli. 

Più nel dettaglio si scopre che i 23 mila bambini affetti da obesità grave sono compresi nella fascia di età 8-9 anni, ma ciò che preoccupa di più è la disinformazione dei genitori: infatti solamente il 29% delle madre che hanno figli obesi è ben consapevole. Un po’ meglio sul fronte dell’attività fisica, ma anche qui numeri bassi: il 41% delle madri infatti ritiene che il proprio figlio obeso faccia poca attività e movimento. E il resto? Ignora il problema.

Secondo la professoressa di endocrinologia all’Università Federico II di Napoli Silvia Savastano, il problema non è da sottovalutare, perché le probabilità che un bambino obeso diventi anche un adulto obeso sono molto alte e rischiose soprattutto per “tutti i connotati patologici che lo accompagneranno per tutta la vita”. La Campania infatti detiene il record di regione con il maggiore tasso infantile del Paese.

 

Le possibilità di diventare obesi crescono proporzionalmente in base alla situazione economica della famiglia: più è svantaggiata, minore è l’attenzione che si presta al consumo alimentare. Pesa inoltre anche il livello di istruzione: più è basso, più è alto il rischio di obesità. L’obesità riguarda comunque tutto il Paese: l’Organizzazione mondiale della sanità, ha infatti stimato che entro il 2030 il 70% della popolazione italiana sarà sovrappeso, con un incremento del 12% rispetto a oggi.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *