Amici e Web sono gli educatori sessuali dei giovani

6 ottobre 2013 09:240 commentiDi:

sesso_barca

Un recente studio pubblicato sull’Archivio Italiano di Urologia e Andrologia ha messo in evidenza l’ignoranza dei giovani e degli adolescenti italiani in fatto di educazione sessuale e malattie sessualmente trasmissibili. Alla base, una mancanza di strutture mirate e la predilezione dei giovani ad informarsi presso amici o sul web.

Secondo lo studio, che per la prima volta analizza in modo preciso e dettagliato il quadro che si è delineato dopo l’abolizione del servizio di leva obbligatorio analizzando gli stili di vita di cinquemila ragazzi di sei diverse città italiane, ha messo in rilevo l’80% degli adolescenti sotto i 18 anni assume troppe bevande alcoliche e il 40% fa uso di droghe, il che compromette seriamente la vita sessuale con il rischio di disturbi significativi e persistenti.


Prof 26enne licenziata per le foto hot

I ragazzi non hanno un’educazione sessuale adeguata e le informazioni che arrivano sono prese da internet o dai compagni: solo il 7% dei giovani esaminati sa che il preservativo serva a proteggersi da una patologia sessualmente trasmessa, a fronte di un 27% che non ne ha mai acquistato uno e del 90% di giovani che lo usano per evitare gravidanze indesiderate.

Non va meglio neanche per la questione salute: il 4% dei ragazzi ha problemi di ritenzione testicolare, un 3% lamenta un frenulo corto ed il 18% un varicocele.






Tags:

Lascia una risposta