Home / Salute / Ansia da regalo di Natale: 3 regole per guarire
Ansia da regalo

Ansia da regalo di Natale: 3 regole per guarire

Una delle abilità della moderna medicina è quella di creare ex novo malattie e patologie  che era completamente inesistenti fino a pochi anni fa. Nella maggior parte dei casi si tratta di stati ansiosi che sono connessi ad una particolare situazione. Rientra certamente in questa categoria l’ansia da regalo di Natale. Questa patologia riguarderebbe praticamente tutte quelle persone che, a causa della normale incertezza nello scegliere i regali di Natale per i propri cari, vanno in tilt. L’aspetto buffo dello studio su questa strana malattia mentale è che nessuno si è mai posto la domanda se l’ansia da regalo esistesse anche nel primo dopoguerra quando francamente non vi era neppure il tempo per ammalarsi.

Ma quali sono i sintomi di questo tipo di ansia che dura giusto giusto il periodo da Natale a Capodanno? Secondo la psicologa Paola Vinciguerra dell’Eurodap (Società Europea Disturbi Attacchi di Panico) l’ansia da regalo scaturirebbe dalla difficoltà a far quadrato tra il tipo di regalo da fare a ciascun caro e il budget disponibile. Un quadro che tenderebbe ad aggravarsi ancora di più se alla fatal miscela si aggiungesse poi un terzo elemento ossia l’assenza di tempo. La prima domanda che il soggetto affetto da questa malattia si va a porre è: “a chi farò i regali?”. L’incapacità di definire il gruppo dei privilegiati indurrebbe inevitabilmente a cadere anche sul secondo quesito: “cosa regalerò“. Particolarmente predisposti a questo tipo di ansia sono chiaramente gli incerti di natura, coloro i quali ossia sono incapaci di scegliere per questioni serie e quindi figuriamoci se sono in grado di fare la quadra con i regali di Natale. Nel modo più assoluto non soffrono di tale patologia coloro i quali sono stritolati dalla crisi economica e non hanno neppure i mezzi per gestire il budget. E’ molto probabile, anzi, che questi ultimi riescano a donare davvero con il cuore e con l’amore senza cadere in apprensione. 

I consigli per evitare di restare vittime dell’ansia da regalo? Chiaramente quelli dettati da un rapporto sano e non di tipo consumistico con il regalo. Prima regola non farsi condizionare dalla pubblicità e da quello che dice la gente. Seconda regola donare con il cuore. Chi l’ha detto che un regalo è tanto più apprezzato quanto maggiore è il suo costo? Terza regola dare spazio alla creatività. Un bel regalo ossia un regalo fatto con il cuore è quello che vede parta attiva la vostra mano e non il vostro portafoglio. Ecco allora che seguendo queste tre semplici regole sarà possibile dare un senso vero al Natale. E allora la crisi sarà davvero uno occasione per tornare all’amore.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *