Antidolorifici possono causare mal di testa

21 settembre 2012 09:281 commento

A quanto pare sono diversi gli effetti collaterali della classica pillola che si è soliti ingerire per combattere un banale mal di testa. A pochi giorni dalla pubblicazione dei risultati di uno studio che ha indicato gli antidolorifici come causa di possibili danni all’udito, si torna a puntare il dito contro questa tipologia di farmaci.

Questa volta l’accusa arriva dal National Institute for Health and Clinical Excellence (Nice) del Regno Unito, secondo cui un uso eccessivo di antidolorifici come aspirina, paracetamolo e ibuprofene può produrre l’effetto contrario, ossia può contribuire all’insorgere di mal di testa nelle persone che hanno preso questi medicinali con una certa frequenza nel corso degli ultimi tre mesi. Un uso eccessivo di questi farmaci, quantificato in circa 10-15 volte in un mese, può infatti causare una recrudescenza dei sintomi e, quindi, aumentare il mal di testa.


Il problema principale, tuttavia, non sta nel medicinale ma nell’uso che ne fa la maggior parte delle persone. Gli antidolorifici, infatti, secondo l’istituto, dovrebbero essere utilizzati esclusivamente per il trattamento di mal di testa momentanei, altrimenti non solo perdono la loro efficacia ma possono causare anche altri disturbi più gravi. Le persone che soffrono di mal di testa frequente, dunque, assumendo spesso analgesici non farebbero altro che peggiorare la situazione, pertanto dovrebbero cercare di risolvere il problema alla radice consultando un esperto ed evitando il fai-da-te.






Tags:

1 commento

  • Che medicinali posso prendere per cefalea .adesso sto prendendo quando ho il dolore prendo almotrex ma i risultati non sono efficienti

Lascia una risposta