Home / Salute / App anticoncezionale shock, 37 gravidanze indesiderate in pochi mesi

App anticoncezionale shock, 37 gravidanze indesiderate in pochi mesi

L’unica applicazione certificata in Europa come metodo contraccettivo è finita nell’occhio del Ciclone in Svezia a causa di 37 gravidanze indesiderate nel giro di pochi mesi. A riferire Il problema pare sia fatto l’ospedale l’ospedale Södersjukhuset di Stoccolma, dopo aver effettuato uno studio su 500 donne che dal mese di settembre a quello di dicembre dello scorso anno, avrebbero chiesto di abortire nella struttura. Sono circa 500 milioni di persone, ovvero donne che utilizzano l’applicazione Natural Cycles come contraccettivo. Questa applicazione Calcola i giorni più o meno forti ma con una temperatura corporea e algoritmi che è anche certificato come dispositivo medico in Europa.

Qualcosa però sembra non abbia funzionato, perché da settembre a dicembre su poco più di 600 donne, 37 hanno avuto una fidanza indesiderata. Questa applicazione è offerta in modo assolutamente gratuito per il primo mese, mentre dopo 30 giorni costa circa €9 al mese oppure €65 l’anno e con termometro annesso. Dopo i calcoli in base al ciclo mestruale, questa applicazione va a indicare un livello di fertilità con un colore che è rosso quando vi è un’altra possibilità di gravidanza e verde quando invece indica la possibilità di un rapporto senza avere alcuna probabilità di rimanere incinta.

L’applicazione però sembra che sia finita sotto L’occhio del ciclone dopo che è stata segnalata dalla struttura ospedaliera di Stoccolma alla Swedish Medical products agency, ovvero l’ente governativo incaricato della regolamentazione dei dispositivi medici. Questo Ente pare abbia segnalato gli effetti collaterali di questa applicazione, Ovvero le gravidanze. “Ci rivolgiamo alla Medical Products Agency se la nostra percezione è che un dispositivo o un farmaco non funzionino correttamente“, afferma un comunicato della clinica. “Ho scoperto che nel periodo in cui si è fertili si ha una temperatura più alta. Questo, unito ad analisi matematiche e di dati, mi ha permesso di mappare il mese per individuare il periodo giusto in cui avere rapporti senza rischiare una gravidanza”, aveva spiegato la svedese che ha progettato l’app che le ha garantito investimenti per 6,6 milioni di euro, mentre le vendite pare abbiano toccato anche i 5 milioni di euro.

Natural Cycles è stata lanciata nel mercato nel 2014 e si basa su un algoritmo che analizza il ciclo mestruale in relazione alla misurazione quotidiana della temperatura corporea. Sostanzialmente tutte le mattine la donna deve ricordarsi di prendere il termometro e attendere per qualche minuto ed inserire i dati dello smartphone. Sul telefono appare a quel punto una sorta di semaforo, ma che come abbiamo detto, si accende con una luce rosse e Ciò significa che la donna è nel periodo fertile, qualora invece lampeggia quelle aperte si possono avere dei rapporti sessuali non protetti senza possibilità di rimanere incinta. L’azienda ha informato che naturalmente efficace al 93%.

Loading...