Aspartame potenzialmente cancerogeno

2 maggio 2012 16:290 commenti

Degli effetti nocivi dell’aspartame si è già parlato diverse volte, ma a riportare ancora una volta a galla l’argomento ci ha pensato la trasmissione Report, che nel corso della puntata andata in onda pochi giorni fa cercato di approfondire ulteriormente la questione. L’aspartame, nonostante abbia ricevuto l’autorizzazione ad essere commercializzato nel 1974, è accusato di essere una sostanza cancerogena, oltre che la causa di diversi tipi di disturbi.

DOVE SI TROVA IL NITRITO DI SODIO

Tra i sostenitori di questa tesi c’è l’avvocato James Turner che,  nel corso dell’intervista rilasciata a Report, ha spiegato che la Food and Drug Administration ignora alcuni importanti risultati di test effettuati in passato e che riguardano gli effetti nocivi di questa sostanza, tra cui quello che evidenziava che di 7 scimmie, a cui fu fatto bere con regolarità latte con aggiunta di aspartame per un anno, 5 furono colpite da crisi epilettiche gravi e una delle scimmie morì nel corso dell’esperimento. I rischi denunciati da Turner sono poi stati confermati da alcune ricerche dell’Istituto Ramazzini di Bologna, che nel 2005 a seguito di uno studio sui ratti ha affermato che l’aspartame è un agente cancerogeno.


COCA COLA E PEPSI POTENZIALMENTE CANCEROGENE

Se è vero che sono definiti dei livelli minimi di utilizzo dell’aspartame nei singoli prodotti, è anche vero che diventa davvero difficile quantificare il livello di sostanza che si assume quotidianamente, soprattutto in considerazione del fatto che questa sostanza è presente in diversi prodotti, non solo in bevande light, chewing gum, caramelle e dolci preconfezionati ma anche in prodotti insospettabili, come ad esempio i farmaci, alcuni dei quali addirittura destinati ai bambini. Inoltre per le aziende che lo utilizzando non è previsto l’obbligo di indicare nell’etichetta la quantità utilizzata per quel dato prodotto.






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta