L’attività fisica fa sempre bene alla salute?

14 novembre 2012 17:040 commentiDi:


È ormai accertato che le persone attive hanno una aspettativa di vita più lunga di quelle sedentarie. Una regolare attività fisica diminuisce l’effetto di molti fattori di rischio che, invece, nelle persone sedentarie è molto più influente. La prevenzione, ad esempio, delle malattie cardiovascolari si fa anche con stili di vita adeguati, e la regolare attività fisica rientra tra questi.
Uno degli studi più famosi su questo argomento è quello di Whitehall condotto da Michael Marmot. La ricerca ha seguito per dieci anni dei lavoratori di età compresa tra i 33 e i 35 anni e ha preso i dati dai questionari somministrati.  Tra gli argomenti c’era anche quello dell’attività fisica, in termini di ore trascorse camminando a piedi, facendo sport o piccoli lavoretti di casa ecc. Il risultato dello studio è appunto che all’attività fisica di qualsiasi tipo è legata una maggiore aspettativa di vita. In sostanza, vive di più chi si muove maggiormente.
Di ricerche che sono giunte allo stesso risultato ce ne sono tante. Bisogna però stare attenti a cosa si intende per attività fisica. Infatti, molti ricercatori mettono in guardia dall’eccesso di attività fisica. Un’attività fisica intensa, quindi, non fa bene alla salute. L’aspetto importante è quello di considerare la quantità totale di energia spesa.
Il sovrappeso e l’obesità sono tra i fattori di rischio più  influenti in casi di malattie croniche, da patologie cardiovascolari al diabete. Alla base c’è la sedentarietà. L’attività fisica svolta in maniera coerente e senza esagerare è quindi fondamentale per un buon livello di salute.






Tags:

Lascia una risposta