Aumenta il consumo abituale di cannabis in Italia

11 agosto 2013 12:000 commentiDi:

cannabis

Alcuni recenti studi relativi all’ utilizzo delle sostanze stupefacenti hanno dimostrato un generale incremento, nel mondo, delle persone che fanno uso di “erba“, la sostanza oggi più diffusa al mondo. Il Rapporto Mondiale sulle droghe del 2012 e la relazione europea 2013 hanno infatti confermato che almeno il 10% degli adulti residenti negli Stati Uniti, in Canada e in Europa, con una età compresa tra i 15 e i 64 anni, la consumano quasi ogni giorno.

Pericoli e danni della marijuana ignorati da chi ne fa uso

Questo dato, tuttavia, ha una rilevanza e una conferma anche in Italia. L’ Italia è infatti fra i Paesi europei che possono vantare un livello di utilizzo medio alto di cannabis.  Stando alle ultime statistiche, i consumatori abituali italiani sono circa un milione, i consumatori occasionali arrivano fino a tre milioni e mezzo, mentre all’ incirca 5 milioni sono le persone che l’ hanno provata almeno una volta.

La geografia delle tossicodipendenze oggi in Italia

Anche in Italia, dunque, è stato possibile registrare negli ultimi anni un incremento dei consumatori di cannabinoidi, incentivati da un mercato solido, economico e molto dinamico. Sotto un altro punto di vista, inoltre, più legato all’ età, ne fa uso il 10% dei sessantenni e più, il 20% dei 45-54enni e il 22% dei ragazzi, cioè circa 2 milioni e mezzo di giovani.

 

Tags:

Lascia una risposta