Aumenta il numero dei bambini sieropositivi alla nascita

11 dicembre 2012 14:000 commentiDi:

Durante un incontro organizzato dall’associazione I Think sul tema di sieropositività e HIV è stato rilevato che il numero di bambini nati negli ultimi due anni e riscontrati sieropositivi (perché infettati dalle madri che non sapevano di esserlo) è salito in maniera preoccupante, arrivando a toccare la cifra di trenta neonati.

Il dato poco rassicurante viene attribuito ad un generale e diffuso calo di attenzione nei confronti del problema, e alla mancanza di attuazione di strumenti di prevenzione, come il sottoporsi volontariamente al test, che sarebbero in grado di arginare il fenomeno.

► Aumentano i casi di Hiv tra gli uomini

Il senatore Pd Marino, presente all’incontro, propone quindi di estendere il test rilevatore della sieropositività ad una serie di categorie di persone oltre quelle tipicamente “a rischio”, come i detenuti (tra i quali si sta attualmente registrando un aumento dei casi di infezione), le donne in gravidanza e i degenti delle strutture ospedaliere. Per le donne in gravidanza, tra l’altro, il test – facoltativo – è tuttavia gratuito dal 1996.

Da altri contesti arrivano poi ulteriori contromisure: il ministro della Salute Balduzzi ha annunciato un finanziamento di 15 milioni di euro per avviare programmi di prevenzione e diagnosi dell’infezione da HIV, che andrebbero ad interessare più da vicino anche la popolazione delle carceri, mentre il Ministro dell’Istruzione Profumo ha sollevato la necessità di attuare delle campagne informative ed educative nazionali nelle scuole.

Tags:

Lascia una risposta