Botox – Effetti collaterali e rischi nei giovani

17 settembre 2014 11:170 commentiDi:

Medici 01

Sono sempre più numerosi in Italia i giovani e i giovanissimi che si sottopongono ad iniezioni di botox per scongiurare gli inevitabili effetti dei segni del tempo. La pratica poco invasiva e i costi ridotti invitano certo a far nascere un’abitudine alle cure estetiche già in giovane età. E’ così che oggi capita che tra i pazienti dei trattamenti a base di botox ci siano persone al di sotto dei 30 anni o addirittura al di sotto dei 25. 

Che cosa è il botox

Una recente ricerca sui possibili effetti e sui rischi della chirurgia estetica in giovanissima età, tuttavia, mette in guardia i più giovani dal continuare ad indulgere in questa pratica. Sui giovani e i giovanissimi, infatti, spesso condizionati da modelli estetici appartenenti allo star system televisivo, infatti, il botox è causa di maggiori effetti collaterali. 


Che cos’ è il filler

Il primo e forse più noto è di tipo puramente meccanico, consistente in un blocco dei muscoli facciali, i quali restano come congelati nel ripetere perennemente un’unica espressione del volto. Ma quello che i ricercatori hanno verificato è che spesso a questo blocco meccanico si associa anche un blocco psicologico, che va ad inibire la capacità di esprimere correttamente le emozioni, nella loro complessa varietà di espressioni.

I giovanissimi dalle frozen faces – facce congelate – dunque, corrono il rischio di non saper più formulare espressioni e dunque trasmettere i sentimenti, a causa dell’impiego delle tossine del botox per scopi estetici. Permettendo i trattamenti estetici in giovanissima età, quindi, si corre il pericolo di impoverire progressivamente la crescita emotiva degli individui.

Simpatia, empatia e comunicazione non verbale potrebbero risentire degli effetti del botox, arrivando a compromettere persino le relazioni.

 






Tags:

Lascia una risposta