Cannabis cura utile contro i sintomi della sclerosi multipla

14 settembre 2014 11:120 commentiDi:

cannabis-terapeutica

L’uso terapeutico della cannabis è stato da tempo riconosciuto in Italia, in seguito alle evidenze mostratesi in contesto internazionale. La cannabis è infatti una pianta i cui estratti sono oggi utilizzati nella cura di diversi tipi di patologie, soprattutto quelle più dolorose. Di recente, inoltre, il Ministero della Salute ha autorizzato l’avvio della prima produzione di cannabis per uso medico a livello nazionale. 

La cannabis ad uso terapeutico sarà prodotta per la prima volta in Italia

Uno studio tutto italiano, inoltre, di recente ha confermato l’utilità della cannabis nel trattamento dei sintomi della sclerosi multipla, malattia degenerativa del sistema nervoso per cui non esiste al momento ancora una cura. Il trattamento della malattia, quindi, per il momento si limita alla alleviamento dei sintomi.

Tutti i possibili utilizzi terapeutici della cannabis

Uno dei sintomi più spesso lamentati dai pazienti che soffrono di sclerosi multipla è la spasticità dei movimenti, soprattutto di quelli degli arti inferiori, i quali sono maggiormente colpiti dalla malattia. Più le vie nervose sono lunghe, infatti, più è facile che la malattia si presenti.

Lo studio italiano ha quindi confermato che l’utilizzo di cannabis contribuisce a migliorare la qualità della vita dei pazienti che accusano questi sintomi e per la prima volta ha anche documentato in maniera oggettiva gli effetti del principio attivo sulla rigidità degli arti inferiore, elemento che non aveva ancora trovato una valutazione di tipo scientifico.

La cannabis terapeutica utilizzata per la cura dei sintomi della sclerosi multipla viene somministrata come spray orale da spruzzare sulle mucose della bocca, in modo da avere un rilascio prolungato. Nei farmaci cannabinoidi, inoltre, il principio attivo del  cannabibiolo viene utilizzato per controbilanciare i possibili effetti negativi – allucinogeni – del tetraidrocannabinolo, per cui gli effetti della cannabis terapeutica sono diversi da quelli della cannabis che si fuma.

Tags:

Lascia una risposta