Carenza di vitamina B possibile causa di problemi mentali

12 ottobre 2012 16:210 commenti

Secondo uno studio condotto da un team di ricercatori australiani, pubblicato sulla rivista Preventive Medicine, una dieta povera di vitamine del gruppo B nei bambini e negli adolescenti potrebbe essere la causa di problemi comportamentali e disturbi mentali. Al contrario, invece, un elevato livello di queste vitamine crea una sorta di protezione verso disturbi di questo tipo. Lo studio è stato condotto su un campione di circa 17 persone che sono state monitorate per un periodo di 17 anni, in particolare è stata osservata la loro dieta e i loro comportamenti, arrivando così ad associare disturbi psicologici ad una scarsa assunzione di vitamine del gruppo B.


Carly Herbison, uno degli autori dello studio, ha spiegato che le vitamine del gruppo B sono essenziali per la produzione dei neurotrasmettitori, che regolano i comportamenti negli uomini e sono strettamente connessi alle sensazioni di felicità e benessere. I risultati dello studio, dunque, confermano ulteriormente l’importanza di prestare particolarmente attenzione alla dieta che si segue.

Le vitamine del gruppo B sono contenute in diversi alimenti. Tra gli alimenti che risultano esserne ricchi segnaliamo il lievito di birra, l’olio di germe di grano, il polline, la pappa reale, la soia, i cereali integrali, l’alga spirulina, le nocciole, le mandorle, le noci, i legumi, il tuorlo d’uovo, i fiocchi d’avena, le banane, il tonno, il riso, le patate, la carne di maiale, la melassa, gli arachidi, i pinoli, i piselli e il riso.






Tags:

Lascia una risposta