Cenone di Natale, attenzione all’indigestione da… parenti

19 dicembre 2013 13:260 commentiDi:

tavola-natale

Sta per arrivare il Natale e insieme alle festività arrivano anche le grandi abbuffate. Pranzi e cene di Natale con tanto di riunione di famiglia che durano per interminabili ore alla fine delle quali ci si sente pesanti, stanchi e nervosi.

La colpa, però, potrebbe non essere del surplus di cibo: secondo un recente studio risulterebbe più indigesta la compagnia dei parenti che la fetta di troppo di panettone.

Succede molto frequentemente che dopo uno dei pasti natalizi ci si alzi da tavola in preda a mal di testa, pesantezza e bruciore di stomaco o nausea. Lo si considera un fatto quasi normale, dato che in queste occasioni si mangia molto di più, e anche in modo più pesante, rispetto a quanto si fa durante il resto dell’anno.


Ma, secondo un recente studio, l’indigestione natalizia non deve essere imputata solo al cibo, ma una larga parte del malessere che si prova alla fine di questi pasti luculliani deriva dai commensali: il Natale è l’occasione per eccellenza per riunire parenti vicini e lontani, tanto quello graditi che quelli non graditi, e tutti sono costretti a condividere molte ore insieme, alla fine delle quali si è talmente stressati che il corpo reagisce con gli stessi sintomi di una indigestione.

Il rimedio? Secondo gli esperti è sufficiente allontanarsi per qualche minuto dalla situazione di stress e rifugiarsi in un luogo tranquillo ed isolato dove poter concentrarsi ed eliminare la tensione con la respirazione.






Tags:

Lascia una risposta