Che cos’ è la sensibilità al glutine non celiaca

16 giugno 2013 08:550 commentiDi:

Medici 03Si sente parlare molto spesso di intolleranza al glutine dei celiaci e di celiachia, ma non si sente ancora tanto parlare di sensibilità al glutine non celiaca. Eppure oggi numerosi studi scientifici stanno approfondendo la conoscenza proprio di questo disturbo, che sembra avere una possibile relazione anche con la sindrome dell’ intestino irritabile.

> Che cos’ è la celiachia

La sensibilità al glutine non celiaca – spesso indicata anche attraverso la sigla SGNC – non è una vera e propria intolleranza alimentare al glutine, ma si manifesta con una serie di sintomi simili a quelli propri delle persone celiache o affette dall’ allergia al grano. Tra questi sintomi vi sono, ad esempio, nausea, mal di test, irritazione intestinale, stanchezza e dolori mestruali.


> Cosa fare in caso di celiachia

Inoltre, a differenza dell’ allergia vera e proprio, si tratta e si manifesta come una condizione transitoria, che in genere si risolve eliminando dalla dieta per un periodo l’ ingestione di cibi contenenti glutine.

Nel mondo soffre di disturbi connessi con il glutine una percentuale pari al 5 o al 7% della popolazione, ma gli studi in corso sono oggi concordi nel sottolineare che ad essere più colpite dalla sensibilità al glutine non celiaca sono soprattutto le donne, con una età compresa tra i 25 e i 45 anni.






Tags:

Lascia una risposta