Che cos’ è la vitiligine

4 agosto 2013 09:570 commentiDi:

Medici 02

Una delle malattie dermatologiche più visibili dal punto di vista estetico è la vitiligine, una malattia della pelle che comporta una serie di macchie bianche che tendono a localizzarsi in punti molto esposti, come il viso o il dorso delle mani.

Psoriasi spesso confusa con altre malattie

La comparsa della vitiligine, tuttavia, al di là della presenza delle macchie di colore chiaro, non comporta alcun sintomo. Non è contagiosa e non è collegabile ad altri problemi di salute. La vitiligine viene infatti di norma classificata tra le malattie autoimmuni, con una tendenza a comparire in soggetti reduci da forme piuttosto intense di stress.


Scoperta la molecola del prurito

Dal punto di vista epidemiologico la vitiligine colpisce persone di tutte le età, ma presenta il suo picco massimo tra gli individui con una età compresa tra i 16 e i 20 anni. Ad essere interessati, in alcuni casi, sono anche neonati e anziani e la sua incidenza è abbastanza elevata.

In Italia soffre di vitiligine almeno 1 milione di persone, mentre a livello mondiale i pazienti interessati sono circa 100 milioni.

La vitiligine è una patologia che colpisce i melanociti, le cellule della pelle deputate alla produzione di melanina, responsabile della pigmentazione della pelle, rendendole incapaci di produrla.

Le terapie, per il momento, sono a base di cortisonici, immunomodulatori topici e fototerapia.






Tags:

Lascia una risposta