Che cosa prevede la dieta della spiaggia

8 agosto 2014 11:580 commentiDi:

dieta

Molte persone sono arrivate al mare già in perfetta forma, avendo giocato d’anticipo con dieta, palestra e prova costume, ma molte altre non hanno avuto tempo e modo di farlo. Se non siete stati così ligi con il vostro fisico e la vostra salute, niente paura: anche i giorni delle vacanze possono essere un’ottima occasione per rimettersi in forma. E’ possibile ritrovare la propria forma fisica ideale ad esempio seguendo la cosiddetta dieta della spiaggia, ideata dal dott. Pier Luigi Rossi, esperto in alimentazione, una dieta molecolare basata su alcuni semplici principi. 

Come funziona la dieta della pasta

Proprio perché si tratta di una dieta da seguire nel corso delle vacanze estive, la dieta della spiaggia può essere seguita per una sola settimana e in maggiore relax rispetto ad una dieta normale. La dieta della spiaggia è infatti una dieta molecolare, incentrata principalmente non tanto sulle calorie e la quantità di cibo, ma sulla sua qualità molecolare. 

Cosa prevede la dieta brucia – grassi che fa dimagrire mangiando

I cibi sono infatti costituita da molecole che si chiamano carboidrati, lipidi, proteine, vitamine, minerali e acqua e alcune di queste non contengono affatto alcuna caloria. Starà quindi solo a chi mangia selezionare gli alimenti giusti per introdurre le calorie sufficienti, risvegliare il metabolismo e al tempo stesso curare i propri geni.

Si possono ad esempio mettere in campo delle strategie alimentari per avere un ventre piatto. L’accumulo di grasso addominale, sui glutei, sulle cosce e sul seno è infatti sollecitato da picchi glicemici che vengono a verificarsi dopo i pasti e che stimolano la produzione di insulina. Attraverso l’ingestione di alimenti che contengono fibre idrosolubili invece, si evita completamente questo problema.

Fondamentali, poi, sono le verdure crude, che costituiscono un vero e proprio piatto, i centrifugati di frutta e verdura e i latti vegetali.

Tags:

Lascia una risposta