Che cos’è la calcolosi

15 novembre 2012 12:100 commentiDi:

Che cos’è. 

La calcolosi può essere definita come quell’insieme di manifestazioni patologiche connesse con la presenza di uno o più calcoli all’interno di un organo cavo. Deve quindi essere distinta dalle calcificazioni, che interessano invece l’interno dei tessuti.

Come si manifesta: i sintomi.


La calcolosi si manifesta in genere attraverso l’infiammazione della parte interessata, dolore localizzato e alterazione delle funzioni tipiche dell’organo coinvolto. I calcoli possono infatti danneggiare le strutture interne degli organi in cui si formano, lesionando lo strato cellulare di rivestimento, facendo fuoriuscire i liquidi intercellulari e favorendo la proliferazione di germi. L’infiammazione può essere causa di dolori anche molto forti, con picchi dovuti al fatto che i calcoli, muovendosi all’interno degli organi cavi, provocano degli spasmi che noi avvertiamo sotto forma di colica.

Quali sono le cure.

La calcolosi è una patologia che può rimanere silente per molti anni, ma qualora si manifesti attraverso i relativi sintomi o venga individuata attraverso altri esami clinici, è necessario sottoporsi a delle cure. Le cure mediche servono in genere per contrastare la sola infiammazione e il relativo dolore, ma la migliore soluzione al problema è di norma costituita dalla rimozione chirurgica dei calcoli. In alcuni tipi di calcolosi, come quella ureterale, è possibile anche un’eliminazione spontanea.






Tags:

Lascia una risposta