Che cos’è la celiachia

5 dicembre 2012 14:140 commentiDi:

La celiachia, o malattia celiaca è una malattia cronica che comporta un cattivo assorbimento degli alimenti a livello dell’intestino e in particolar modo di quelli contenenti glutine, la proteina contenuta nella farina di grano, di orzo e di segale e avenina, presente nell’avena. La causa della malattia, le sostanze contenute nel glutine, venne individuata per la prima volta da Dicke nel 1950.

Nei soggetti affetti da questa patologia l’ingestione di cibi contenenti glutine comporta una sintomatologia a livello gastrointestinale, causando gravi alterazioni del tratto iniziale dell’intestino tenue in cui è presente un’appiattimento dei villi intestinali, atrofia che è responsabile degli episodi di malassorbimento e malnutrizione.


La malattia si presenta nei bambini già a partire dai 6-8 mesi di vita, all’introduzione di una dieta a base di alimenti come pappine e biscotti che contengono il glutine. Compaiono così i primi sintomi, come disturbi dispeptici, cambiamenti di carattere, perdita dell’appetito, irregolarità intestinale, addome globoso. In questi casi il disturbo deve essere tempestivamente curato per evitare una serie di conseguenze ancora più dannose. L’intolleranza al glutine infatti è permanente e la sintomatologia recede soltanto con il cambiamento della dieta.

Celiachia bambini intolleranza al glutine

La migliore terapia è rappresentata appunto da una dieta assolutamente priva di glutine, che si può realizzare optando per i numerosi prodotti senza glutine in commercio. Riso e mais sono ammessi.

Vaccino sperimentale contro la celiachia






Tags:

Lascia una risposta