Che cos’è la Società sanitaria di mutuo soccorso

2 aprile 2014 16:430 commentiDi:

farmacie

Sono sempre più numerosi in Italia i pazienti che non riescono a far fronte alle spese mediche, cioè a pagare con le proprie risorse economiche non solo i farmaci ma anche visite, radiografie e Tac, come anche tutti gli altri esami specialistici. E questo nonostante i prezzi della sanità pubblica siano in genere abbastanza ridotti rispetto a quelli praticati dalle strutture private. 

Nonostante questo, però, i cittadini italiani stanno incontrando sempre più difficoltà nel permettersi le cure mediche, a cui in molti casi sono costretti a rinunciare. Per ovviare a questo fenomeno, pericoloso dal punto di vista sociale a e dal punto di vista economica, è nata in Italia la Società sanitaria di mutuo soccorso, ovvero una società collettiva a cui si aderisce pagando una quota annuale per avere sconti o prezzi agevolati sulle cure.


O, meglio dovremmo dire è rinata. La Società di mutuo soccorso in Italia è stata fondata per la prima volta a Torino nel 1848 e aveva il compito di sovvenzionare i lavoratori che non potevano permettersi di pagare le cure mediche.

Farmaci on line, come acquistare in tutta sicurezza

L’iscrizione annuale alla Società di mutuo soccorso funziona quindi come una sorta di polizza salute, a cui si accede pagando 70 euro l’anno, la quale dà diritto ad effettuare gli esami di cui si ha bisogno a prezzi agevolati in centri convenzionati. Il costo delle prestazioni mediche dei centri è infatti inferiore a quello praticato dagli ospedali pubblici, e anche le liste di attesa, trattandosi di strutture gestite a livello privato sono più ridotte.

La Società di mutuo soccorso, quindi, indicata attraverso la sigla Ssms, è una importante iniziativa per incentivare la prevenzione, che in tempi di crisi rischia di passare in secondo piano. Sono per lo più città del nord Italia come Torino, Cuneo, Genova e Milano che hanno fatto propria l’idea.






Tags:

Lascia una risposta