Come avviene la procreazione assistita

11 agosto 2013 08:380 commentiDi:

Medici 05

La procreazione assistita o tecnica di fecondazione in vitro è una terapia molto delicata che richiede il completamento di una serie di fasi. Quelle che caratterizzano la tecnica di fecondazione in vitro ICSI che prevede il trasferimento di embrioni sono le seguenti.

Fertilità femminile ciclo ovulazione e fecondazione


  1. La prima fase consiste nella stimolazione ovarica. Dopo una serie di controlli, che comportano l’ esecuzione di una visita medica, una visita ginecologica e una endocrinologica, la donna viene stimolata attraverso la somministrazione di ormoni per produrre più di un ovocita contemporaneamente. 
  2. La seconda fase consiste nell’ estrazione dell’ ovocita. Gli ovociti vengono in genere estratti mediante la tecnica dell’ agoaspirazione, che viene di norma effettuata in anestesia generale e sotto costante controllo ecografico.
  3. Nella terza fase viene effettuata una valutazione dell’ ovocita. Gli ovociti vengono cioè analizzati in laboratorio al fine di identificare quelli maturi, che hanno le maggiori possibilità di essere fecondati.
  4. La quarta fase è quella in cui avviene la fecondazione in vitro – ICSI. Dopo aver preparato un campione di spermatozoi per la fecondazione, lo spermatozoo viene iniettato all’ interno dell’ ovocita attraverso la tecnica della microiniezione al microscopio.
  5. Una volta effettuata la fecondazione la quarta fase prevede la coltivazione degli embrioni fecondati. Le cellule fecondate vengono coltivate in capsule vitree dove vengono monitorate e valutate le loro capacità di sviluppo.

 

 






Tags:

Lascia una risposta