Come combattere i disturbi del sonno nei bambini

18 marzo 2014 17:380 commentiDi:

sonno-bambino

Studi recenti hanno dimostrato che è ormai più del 45 per cento della popolazione mondiale a soffrire in maniera minore o maggiore di disturbi del sonno, fenomeno che colpisce sempre di più non solo la popolazione adulta attiva, ma anche anziani e bambini. 

In Italia le persone che accusano questi disturbi sono quasi 12 milioni e in maggioranza donne. L’insonnia ha però un impatto decisamente negativo su tutti gli aspetti del vivere quotidiano indipendentemente da differenze di genere e di età, perché può indurre a cambi repentini di umore e ridurre le prestazioni lavorative, nonché rendere più vulnerabili nello sviluppo di forme di ansia e depressione. La qualità del sonno influisce anche negativamente sulla vita familiare e le relazioni sociali.

Come combattere i disturbi del sonno negli adulti


Anche i più giovani sono oggi frequentemente colpiti da disturbi del sonno, che, se non trattati in maniera adeguata, potrebbero evolvere in problemi più seri in età adulta. Ecco perché la World Association o Sleep Medicine sta diffondendo in tutto il mondo delle semplici regole da seguire per cercare di ottenere un riposo qualitativamente migliore, anche per i bambini con una età compresa entro i 12 anni. 

I bambini e i disturbi del sonno

Come combattere i disturbi del sonno nei bambini

Ecco quindi quali saranno gli aspetti a cui prestare maggiore attenzione.

  • Andare a letto ogni giorno alla stessa ora, di preferenza entro le 21
  • Dormire un numero di ore consono alla giovane età.
  • Mettere un pratica una serie di abitudini costante da seguire prima di andare a letto
  • Dormire in una stanza fresca, pulita e buia, che favorisca il sonno
  • Abituare i propri figli ad addormentarsi da soli
  • Evitare di dormire con luci accese durante la notte e altre fonti di luce, che invece devono essere massime al mattino
  • Evitare di assumere pasti troppo abbondanti prima di andare a dormire o fare esercizio fisico.
  • Mantenere spenti tutti gli apparecchi elettronici nelle ore di sonno e possibilmente al di fuori della stanza in cui si dorme
  • Evitare di assumere thè, cioccolato e bevande gassate prima di addormentarsi
  • Osservare nel corso della giornata degli orari regolari, soprattutto per i pasti.





Tags:

Lascia una risposta