Come curare il mal di testa – La cefalea a grappolo

8 giugno 2014 18:040 commentiDi:

Mal di testa

Il mal di testa è uno dei mali più diffusi al mondo. Moltissime persone ne soffrono ogni giorno e quello che forse non si conosce di questa malattia è che ne esistono più di duecento diverse forme. Ogni forma avrebbe così bisogno della sua cura, piuttosto che essere risolto con un semplice farmaco da automedicazione. Tra le diverse forme la più diffusa è l’emicrania e la parte della popolazione di norma più colpita da questi problemi sono le donne, che soffrono di mal di testa cinque volte di più degli uomini. 

Antidolorifici possono causare mal di testa

Ma quali sono le caratteristiche e i sintomi dei diversi tipi di mal di testa che si possono presentare? E quali sono le relative cure? In questo post vedremo cosa dice la scienza medica a proposito di un altro dei tipi più diffusi, la cefalea a grappolo. 


Mal di testa? Colpa del chewingum

Come curare il mal di testa – La cefalea a grappolo

Nella cefalea a grappolo il paziente di solito avverte un dolore molto intenso localizzato in un punto preciso della testa, che raggiunge il suo apice in maniera molto veloce. Le zone colpite dal dolore sono di norma quelle concentrate da un solo lato della testa, attorno ad un occhio o allo zigomo con irraggiamento dello stesso alla tempia o alla mascella.

In questo caso si ha una eccessiva dilatazione dei vasi sanguigni ma i sintomi visibili sono l’abbassamento della palpebra, l’irritazione della congiuntiva, la lacrimazione, la congestione nasale e la dilatazione della pupilla.

Può durare da 15 minuti fino a 3 ore e ripresentarsi nel corso della giornata. E’ più frequente negli uomini.

 






Tags:

Lascia una risposta