Come interpretare i sintomi del nostro organismo – III

15 settembre 2013 13:460 commentiDi:

Medici 04

II sintomi che il nostro organismo ci lancia in caso di malessere possono a volte essere interpretati anche attraverso una sorta di autotest, che serve ad individuare i campanelli di allarme. In alcuni post pubblicati in precedenza abbiamo già visto come possono essere interpretati i sintomi associabili ad alcune parti del corpo, come i capelli, la lingua, le labbra.

Che cos’ è l’ onicomicosi

In questo post ci occuperemo invece di occhi e unghie.

Le cause dell’ onicomicosi


  • A livello degli occhi, se vedete che le palpebre sono gonfie e arrossate nella parte esterna è possibile che siate in presenza di una dermatite irritativa da contatto, scatenata da sostanze metalliche o da altri tipi di sostanze presenti nei cosmetici
  • A livello delle unghie, invece, se si nota una estrema fragilità e mancanza di elasticità delle stesse, si potrebbe essere in presenza di una carenza di vitamina A
  • La presenza di cuticole ai bordi delle unghie potrebbe invece suggerire una insufficienza di proteine, acido folico e vitamina C
  • Se invece sempre sulle unghie si notano delle striature sia verticali che orizzontali, allora si è in presenza di una carenza di vitamina B
  • Infine delle unghie secche e molto arrotondate, con parti più scure ed estremità che si curvano potrebbero essere indice di uno scarso apporto di vitamina B12.





Tags:

Lascia una risposta