Con l’inverno arrivano l’influenza e la depressione

5 dicembre 2013 12:320 commentiDi:

depressione senile

Con l’arrivo dell’inverno non aumentano solo i casi di malattie a carico dell’apparato respiratorio, ma aumenta anche l’incidenza dei casi di ansia, stress e depressione. Secondo alcuni recenti studi, sarebbe almeno il 2/3% della popolazione europea a cadere in depressione, a livelli più o meno profondi, durante i mesi invernali, con una maggiore concentrazione di casi nei paesi del Nord Europa.

Le cause della depressione invernale sono da ascrivere in massima parte dalle mutate condizioni atmosferiche, con particolare riferimento al minor numero di ore di sole durante il giorno.

Il dover indossare capi molto pesanti, le difficoltà ad uscire sia per il freddo che per la pioggia o la neve, il buoi che arriva fin dalle prime ore del pomeriggio sono tra la principali cause dell’aumento dell’incidenza della depressione in questi mesi dell’anno, ma gli esperti chiariscono anche che ci sono altri motivi, relativi alla persona, che possono dare avvio a questa patologia.

La depressione, o comunque stati di ansia acuta, sono causati da problematiche pregresse del paziente legate alla gestione della rabbia che, non essendo sfogata o espressa, viene rivolta verso se stessi.

Tags:

Lascia una risposta