Contraccezione d’emergenza in crescita

7 aprile 2013 12:590 commentiDi:

La pillola dei cinque giorni dopo sta diventando in Italia una delle più richieste forme di contraccezione d’emergenza. La vendita della pillola dei cinque giorni dopo è stata autorizzata, infatti, nel nostro Paese solo dodici mesi fa e nel giro di un anno  il farmaco ha fatto già registrare la vendita di 11mila confezioni.

I dati, dunque, fino a questo momento parlano di circa una trentina di scatole vendute al giorno, ma per gli esperti del settore farmaceutico il trend è ancora in aumento, nonostante il medicinale richieda l’ obbligo del test di gravidanza per ottenerne la prescrizione.


Flop pillola 5 giorni dopo per l’obbligo del test di gravidanza

I grandi numeri totalizzati dal farmaco rivelano quindi che, a livello statistico, ogni anno una donna italiana su tre ha rapporti sessuali a rischio di gravidanza non voluta, ma non sempre chi ha comportamenti che potrebbero condurre ad una gravidanza indesiderata si affida poi alla contraccezione d’emergenza.

Che cos’è l’epidurale

La pillola dei cinque giorni dopo è un farmaco anticoncezionale a base di ulipristal acetato, che è un principio attivo fino a 120 ore dopo il rapporto a rischio. Viene commercializzato non solo in Italia, ma anche il altri 52 Paesi, con il nome commerciale di ElleOne  ed è acquistabile solo dietro prescrizione medica.






Tags:

Lascia una risposta