Cos’ è la citologia aspirativa

1 giugno 2013 12:460 commentiDi:

AL VIA IL VACCINO CONTRO L'AIDSQuando in un paziente si riscontra la presenza di noduli all’ interno delle strutture della tiroide, la ghiandola endocrina posta all’ incirca alla base del collo, l’ endocrinologo può decidere di far effettuare al paziente una citologia aspirativa,  per indagarne meglio la loro natura.

Sei milioni di italiani soffrono di tiroide

Ma che cosa si intende per citologia aspirativa, di che tipo di analisi si tratta? Questo esame,  in realtà, è meglio conosciuto sotto il nome di agoaspirato.


L’ analisi consiste infatti nel prelievo, attraverso una apposito ago, di alcune cellule della tiroide della zona in cui si sospetta sia presente la lesione – ovvero il nodulo -, cellule che successivamente vengono analizzate al microscopio al fine di descriverne meglio la natura.

> Tumore della tiroide sintomi

Alle diverse tipologie di lesioni vengono quindi assegnati, dal patologo, dei numeri da 1 a 5, di norma preceduti da una T.

  1. Un referto Tir 1 india che il materiale biologico non è stato sufficiente all’ individuazione della lesione ed è quindi necessario ripetere l’ esame
  2. Un referto Tir 2 indica una lesione benigna
  3. Un referto Tir 3 indica la possibilità di una neoplasia della tiroide
  4. Nel Tir 4 la probabilità di neoplasia sale all’ 80%
  5. Co un referto Tir 5, infine, si è in presenza di un carcinoma.





Tags:

Lascia una risposta