Cosa mangiare per avere capelli morbidi e lucenti

24 ottobre 2013 11:450 commenti

Avere capelli morbidi e lucenti non è cosa semplice, non a caso, come diceva Aleksey Tolstoy, “unghie e capelli sono state date agli uomini per fornirgli una costante occupazione”.

donna-bellezza-capelli-pelleLa moda capelli 2014, poi, non aiuta. Acconciature che costringono ad utilizzare elastici o fermagli che favoriscono la caduta o la lesione del capello, unite a prodotti come gel o lacche che alla lunga hanno un effetto dannoso sui capelli, se da un lato aiutano ad avere un look impeccabile dall’altro possono sfibrare o spezzare i capelli, provocando danni a cui nella peggiore delle ipotesi è possibile rimediare solo con la forbice.

La soluzione è quella di prevenire tutto questo prendendosi cura costantemente dei propri capelli. Oltre che utilizzando prodotti specifici ed evitando il più possibile situazioni di stress (piastre, acconciature estreme e permanenti), la cura del capello include anche un’alimentazione adeguata.


Esistono infatti diversi cibi che hanno un effetto benefico sulla salute dei capelli e che in molti casi funzionano meglio di qualunque trattamento specifico. Tra questi figura la carne rossa, spesso nel mirino dei medici perchè considerata dannosa, nonché causa di varie patologie, ma che se mangiata con moderazione aiuta a contrastare la perdita dei capelli grazie all’elevata presenza di ferro. Stessa cosa vale anche per i fagioli. L’assorbimento del ferro, inoltre, è favorito dalla vitamina C, contenuta soprattutto nella frutta. Sempre per la prevenzione della caduta dei capelli sono consigliate anche le ostriche, che regolano la produzione di androgeni, mentre le uova favoriscono la crescita grazie alla presenza di biotina.

Per capelli più forti, invece, sono consigliate le banane, ricche di silicio; le patate dolci, ricche di beta-carotene che viene trasformato dal nostro organismo in vitamina A e quindi in una fonte di nutrimento per i capelli; salmone e, più in generale, tutti gli alimenti che contengono omega 3; verdure a foglia scura, come ad esempio gli spinaci, ricchi di vitamina A e C.






Tags:

Lascia una risposta