Cure omeopatiche contro gli effetti collaterali della radioterapia

8 settembre 2013 13:550 commentiDi:

omeopatia

Quasi tutti i pazienti oncologici sono prima o poi sottoposti a cicli di radioterapia, cura che può essere abbinata o meno alla chemioterapia. La radioterapia è una terapia non invasiva, ma può presentare comunque degli effetti collaterali che la medicina  alternativa, l’ omeopatia, cerca di combattere attraverso l’ applicazione di una specifica cura.

Che cos’ è la radioterapia

Contro gli effetti avversi della radioterapia vi è infatti, per i pazienti oncologici, una terapia omeopatica coadiuvante, che è stata sperimentata proprio in Italia e che può prevedere diversi approcci.


Le radioterapie non invasive

Uno di questi approcci consiste nella somministrazione ai pazienti di Radium bromatum o di Belladonna prima della seduta di radioterapia o di trattamenti a base di Raggi X, terapia indicata quando la parte irradiata è interessata da bruciore o rossore.

In altri casi sono stati impiegati Cobaltum e Causticum, che hanno il potere di ridurre gli effetti collaterali tipici della radioterapia del 30%: gli effetti benefici della terapia sono stati dimostrati da appositi studi, che hanno rilevato differenze tra il gruppo dei pazienti trattati e il gruppo di controllo.

La terapia omeopatica contro gli effetti avversi della radioterapia può essere associata anche all’uso topico di una pomata a base di Aloe vera o Calendula.






Tags:

Lascia una risposta