Cure omeopatiche contro il prurito

15 giugno 2013 10:080 commentiDi:

omeopatiaIl prurito, quando viene avvertito a livello cutaneo e magari localizzato in una particolare area del corpo,  può essere un sintomo e un indizio della presenza di una dermatite.

> Sintomi e diagnosi dell’allergia alla polvere

Molte volte, però, in alcuni pazienti, il prurito si presenta in modalità diffusa su vaste aree del corpo e continua a sussistere anche in assenza di una dermatite. In questi casi si parla quindi di una origine psicogena del sintomo, che dopo le indagini di rito, si dimostra infatti non associabile a nessuna causa esterna manifesta.


Scoperta la molecola del prurito

Le manifestazioni di prurito, nei casi appena descritti, possono essere frequenti a letto, quando il paziente è avvolto dal caldo del letto e avverte l’ irrefrenabile tendenza a grattare – fino a volte addirittura al sanguinamento – le zone cutanee interessate dal sintomo.

In questi casi la medicina omeopatica consiglia di affidarsi ad una serie di principi attivi. Il primo fra questi è Alumina, per poi continuare con Mezereum, Arsenicum album e Dolichos  Histaminum.

Nel caso in cui, invece, il prurito di manifesti in combinazione con un bagno caldo, è possibile somministrare Psorinum,  che ha una efficacia più profonda di altri rimedi, soprattutto nel caso in cui il prurito torni a manifestarsi dopo la scomparsa delle prime croste.






Tags:

Lascia una risposta