Come prevenire l’ incontinenza urinaria maschile

9 giugno 2013 09:460 commentiDi:

Medici 01L’ incontinenza urinaria maschile è una patologia oggi più diffusa di quanto si tenda a pensare. Questo problema affligge, infatti, più del 50% degli uomini con una età superiore ai 50 anni e, da un punto di vista strettamente epidemiologico, è connesso anche con l’ allungamento della vita media.

Nuove cure per la prostata

Quando si parla di incontinenza urinaria maschile si fa riferimento in genere  ai cosiddetti LUTS, ovvero ai Lower Urinary Tract Symptoms, i Sintomi del Basso Tratto delle Vie Urinarie. Si tratta di disturbi che possono diventare anche molto fastidiosi nella vita di relazione, ma che, affrontati nel modo adeguato, possono anche essere tenuti sotto controllo attraverso apposite terapie.


I benefici dell’ortica per l’ipertrofia prostatica

Un primo punto di riferimento, oltre agli specialisti di questa patologia – nello specifico urologi e andrologi – sono i farmacisti, in grado di consigliare il giusto rimedio nei casi di incontinenza meno grave per migliorare la qualità della vita.

Inoltre, una terapia fondamentale è costituita dal rafforzamento del pavimento pelvico, che è possibile ottenere attraverso lo svolgimento di un particolare tipo di ginnastica. La ginnastica prevede infatti una serie di esercizi che favoriscono la costruzione della muscolatura della zona pelvica, migliorandone la sensibilità, la tonicità, e il grado di contrazione dei muscoli stessi.






Tags:

Lascia una risposta