Dimagrire mangiando lentamente

11 dicembre 2012 16:580 commentiDi:

Chi mangia piano tende più difficilmente ad ingrassare ed evita di andare incontro ad eccessi e disturbi alimentari legati alla cattiva gestione dei pasti. Lo confermano, dopo aver svolto studi in campi diversi, i ricercatori coreani e giapponesi, che mettono in guardia dalla cattiva abitudine di mangiare voracemente quello che si ha nel piatto.

Dimagrire senza dieta è possibile 

I ricercatori coreani, infatti, autori di uno studio pubblicato su Nutrition, Metabolism and Cardiovascular Disease hanno notato come coloro che mangiano lentamente abbiamo meno problemi di glicemia alta e un livello più elevato di colesterolo buono HDL, dimostrandosi così soggetti meno a rischio nei confronti di malattie del sistema cardio-metabolico.

Patologie del cuore, necessario prevenire

I ricercatori giapponesi, invece, hanno messo in luce come il mangiare velocemente sia tipico di coloro che hanno livelli più elevati di interleuchina-1 beta, una citochina infiammatoria tipica nelle persone obese o che soffrono di diabete e malattie cardiovascolari.

Come dimagrire mangiando

Il lontano oriente, quindi, oltre a proporre a noi occidentali un tipo di vita “slow”, ci invita ora a consumare più lentamente i nostri pasti, dedicando a ciascuno di essi almeno venti minuti. Anche a tavola, dunque, la gestione dei tempi è fondamentale per non incorrere in problemi di salute e per dire addio alle privazioni imposte dalle diete.

 

 

Tags:

Lascia una risposta