Dislessia e ansia da separazione nei bambini

12 novembre 2012 11:480 commentiDi:


Una ricerca dell’Istituto di Ortofonologia (IdO), dall’Istituto Wartegg di Roma e dal Dipartimento di psicologia dello sviluppo e della socializzazione dell’Università degli Studi di Padova su “La dimensione affettiva del disturbo specifico dell’apprendimento” mette in correlazione l’ansia con la dislessia nei bambini.
L’occasione è il XV convegno dell’IdO sulle “Dislessie”. La ricerca dimostra che ”L’ansia di separazione dalle figure genitoriali è l’origine della difficoltà psicologica che causa la dislessia nell’80% dei bambini”. La cosa importante di questi dati è che non più le dimensioni cognitive e neuropsicologiche, ma piuttosto quelle affettive e psicologiche sono alla base dello sviluppo della dislessia.
I dati sono stati ottenuti da una ricerca realizzata su 61 bambini affetti da dislessia in cura presso l’IdO e sulle loro famiglie. Il gruppo di controllo era formato da altrettanti 61 bambini, in questo caso normodotati, e dalle loro famiglie. Nel gruppo al centro dello studio, i bambini che soffrono di dislessia hanno dimostrato, in numero più alto rispetto a quelli normodotati, di avere difficoltà nell’approccio alla realtà rispondendo in termini affettivi alle richieste sociali. Anche i sintomi d’ansia e l’ansia da separazione dalle figure importanti sono più alti nel primo gruppo.
La rierca mette in evidenza che:
In queste famiglie si rilevano appunto più elevati livelli di stress parentale, diminuiti livelli di autoefficacia genitoriale e problematiche nell’interazione genitori-bambino. Infine, risultano più frequenti anche nei genitori, sebbene in una percentuale contenuta (il 15% delle madri e il 10% dei padri), i sintomi legati al pessimismo e all’aumento del senso di colpa”.






Tags:

Lascia una risposta