Disturbi da ora legale

6 aprile 2013 10:050 commentiDi:

Solo una settimana fa, puntuale come ogni anno, è avvenuto per tutto il territorio nazionale il tradizionale passaggio dall’ora solare, tipica dei mesi invernali, a quella legale, che ci accompagnerà durante i mesi primaverili ed estivi e che ci farà guadagnare almeno una preziosa ora di luce nella nostra giornata lavorativa.

> Conosci il tuo orologio biologico?

Ma l’ annuale passaggio dall’ora solare a quella legale può essere anche fonte per gli individui di numerosi disturbi e disagi fisici.

Il primo e il più scontato è l’insorgere di disturbi legati al sonno. In Italia ne soffrono almeno 12 milioni di italiani. Il disagio in questione nascerebbe dal fatto di dormire almeno un’ora in meno rispetto alla media settimanale, ma qualora insorgesse questo tipo di fastidio, dovrebbe essere superato nel giro di pochi giorni al ristabilirsi del ritmo dell’orologio biologico.

Cronorischio e malattie legate al tempo

A risentire della deprivazione di sonno sarebbe soprattutto l’apparato cardiocircolatorio. L’apparato cardiovascolare è infatti interessato durante le ore di sonno da un graduale abbassamento della pressione sanguigna, mentre le ore di veglia sono caratterizzate da un repentino innalzamento di quest’ultima. Gli sbalzi di pressione, di conseguenza, possono generare patologie cardiovascolari o condurre all’ipertensione arteriosa.

Tags:

Lascia una risposta