Ebola – Allarme OMS per nuova emergenza in Liberia

9 settembre 2014 11:000 commentiDi:

OMS logo

La diffusione del virus ebola in Africa occidentale non si arresta nonostante gli sforzi delle organizzazioni internazionali, anzi sembra addirittura peggiorare. Arriva infatti proprio nelle ultime ore un nuovo allarme da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, OMS, la quale ha allertato sulla nuova emergenza che potrebbe verificarsi in Liberia nelle prossime settimane. 

Ebola – La prima cura sarà dalle trasfusioni di sangue dei pazienti guariti

La Liberia è uno dei paesi colpiti dalla diffusione del virus, ma la situazione a detta dell’organizzazione potrebbe peggiorare nel giro di pochi giorni in questo mese di settembre. Nel paese, infatti, l’epidemia si sta diffondendo a ritmi molto veloci e il numero delle vittime sta aumentando in maniera esponenziale. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha così messo in allarme le agenzie umanitarie che offrono le loro cure nel paese in relazione alla situazione che potrebbe venire a crearsi nelle prossime tre settimane.

Ebola – In Sierra Leone una quarantena di 4 giorni contro il contagio

L’OMS ha infatti invitato tutti i volontari e le agenzia umanitarie ad amplificare i loro sforzi di tre o quattro volte per far fronte all’emergenza che potrebbe venire a crearsi nei prossimi giorni. Inoltre gli esperti della salute hanno individuato nell’uso dei taxi e delle mototaxi diffuse nel paese un possibile veicolo di contagio.

Le misure messe in campo dalle forze umanitarie non stanno ancora avendo un impatto adeguato per l’OMS e per questo motivo anche la Liberia, come la Sierra Leone, nei giorni che vanno dal 18 al 21 settembre 2014 osserverà la quarantena imposta alla popolazione per il blocco del contagio e il computo dei nuovi casi di infezione.

Intanto anche il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha annunciato l’invio di militari nei paesi africani colpiti dal virus ebola.

Tags:

Lascia una risposta