Home / Salute / Ecco i cani da tumore: riconoscono il cancro alla prostata e al seno

Ecco i cani da tumore: riconoscono il cancro alla prostata e al seno

In occasione del Festival della Scienza a Genova, sono stati mostrati al pubblico e agli esperti i risultati straordinari compiuti dai cani capaci di rilevare i tumori alla prostata e al seno. Gli studi sui “cani da tumore” finora ve ne erano stati solo negli Stati Uniti, ma oggi questa ricerca la si sta proseguendo anche in Italia, grazie al lavoro del dottor Gianluigi Traversa, responsabile della sezione di Patologia prostatica dell’istituto Humanitas. 

Uno dei primi cani a diventare oggetto di studio per le sue capacità di fiutare i tumori fu Frankie, pastore tedesco a cui la Endocrine Society ha rivolto tutta la propria attenzione per studiare il suo talento. Infatti, a seguito dei test effettuati, si è scoperto che Frankie riusciva a rilevare i tumori nell’88% dei casi. Ma come riporta Traversa, il primo fu un medico inglese che scrisse di come il suo cane avesse scoperto un melanoma alla moglie.

Per capire se si trattasse di una pura casualità o di un fatto vero, il dottor Traversa si è messo a lavorare sul caso, servendosi di due pastori tedeschi, Liù e Zoe, che hanno già svolto il ruolo di cani antimina, i quali, dopo una serie di testa, sono riusciti a rilevare la presenza di tumori prostatici nel 97% dei casi esaminati, con una capacità diagnostica superiore di 5 volte rispetto al test del Psa.

Lo studio adesso sta facendo il giro del mondo e si avvale di collaborazioni internazionali, provenienti dagli Stati Uniti, dal Giappone, dall’Olanda e dall’Inghilterra: l’obiettivo dei ricercatori è quello di scoprire cosa annusa il cane, allo scopo di “riprodurre uno strumento che sia in grado di affiancarlo per capire quale tipo di metabolismo neoplastico cellulare determina l’odore particolare” che i cani riescono ad annusare.

Una scoperta straordinaria, insomma, che in futuro potrebbe avere sviluppi straordinari.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *