Educare i figli con elogi e abbracci

28 dicembre 2012 13:200 commentiDi:

 

Una volta, nell’educazione dei figli, avevano una grande parte punizioni e castighi (e non solo per far passare il semplice concetto che ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria). Adesso, invece, la tendenza che si sta maggiormente diffondendo in America si ispira a principi che si potrebbero definire quasi gandhiani. Il metodo si chiama “terapia di interazione tra genitori e figli” e consiste nella valorizzazione dei comportamenti “buoni” dei figli attraverso elogi e abbracci.


Questo nuovo metodo è stato particolarmente dibattuto sul Wall Street Journal. Secondo gli psicologi e gli psichiatri che lo hanno fatto proprio gli elogi avrebbero molta più efficacia delle punizioni nel trasmettere la validità dei buoni comportamenti, tanto meglio se accompagnati da manifestazioni anche fisiche di affetto, mentre le punizioni ricevute in giovane età favoriscono a livello statistico i comportamenti violenti in età adulta.

> Punire i bambini?

Ben vengano gli elogi, dunque, come feedback positivo da inviare ai figli in caso di comportamento positivo, anche se, in caso di trasgressione, non bisogna riporre troppe speranze nel dialogo, che soprattutto nei soggetti più giovani non conduce in genere ai risultati sperati. Quello su cui bisogna lavorare maggiormente, invece, è la ricerca della giusta reazione nei confronti di un eventuale superamento del limite, il limite di autorità che i genitori sempre rappresentano.






Tags:

Lascia una risposta