Elastici per braccialetti cinesi – Sono tossici per i bambini

3 ottobre 2014 10:000 commentiDi:

Guardia-di-Finanza2

I braccialetti colorati fatti di elastici, i cosiddetti loom bands, sono stati la moda degli ultimi mesi e hanno avuto una grandissima diffusione tra bambini ed adolescenti soprattutto nell’estate 2014. I quali ne hanno indossati a centinaia e probabilmente fabbricati altrettanti. Ma in essi si nasconde un terribile segreto. 

Le sostanze nocive presenti nei vestiti e negli oggetti di casa

Proprio di recente si è avuto infatti un maxi sequestro di braccialetti di questo tipo a Milano, durante il quale la polizia ha sequestrato circa venti milioni di elastici colorati per braccialetti che di lì a poco sarebbero stati immessi sul mercato. I fili colorati in questione erano tutti privi del marchio CE, il visto di conformità che all’interno della Unione Europea decide cosa deve essere prodotto e importato e cosa dovrebbe restare fuori.

> Etossichina – L’Italia vieta l’uso del conservante per la frutta

Ma le ragioni di questa dimenticanza sono infatti da attribuire alle sostanze che vengono utilizzate per la produzione. Ad un esame più approfondito delle componenti, infatti, risulta che i braccialetti made in china sono ricchi di sostanze tossiche, come gli ftalati, ovvero le sostanze chimiche che derivano dal petrolio e vengono utilizzate per conferire morbidità e flessibilità ai prodotti con materie plastiche.

L’indagine, molto approfondita e accurata è stata compiuta da uno studio britannico che ha messo in luce per la prima volta la tossicità di questi prodotti. I quali, a contatto con il sudore potrebbero dar luogo addirittura a reazioni peggiori di tipo cancerogeno. Non si tratta affatto di prodotti con cui lasciare giocare i bambini a cuor leggero perché gli ftalati con il tempo tendono a disgregarsi dai polimeri e a migrare e non possono essere tollerati in grandi quantità.

Tags:

Lascia una risposta