Epidurale gratuita e parto indolore anche in Italia

20 dicembre 2012 13:530 commentiDi:

Sarà introdotta a breve nei Lea, i Livelli Essenziali di Assistenza, la cui versione definitiva è attesa per il 31 di Dicembre, la somministrazione dell’epidurale, cosa che permetterà di beneficiare anche in Italia del parto indolore, una pratica sanitaria che in Europa è realtà già da diversi anni.

 Nuove prestazioni sanitarie rimborsate dal Servizio Sanitario Nazionale


Un primo tentativo per l’introduzione della terapia analgesica epidurale  (o perimidollare) al’interno delle prestazioni erogate a titolo gratuito dal Servizio Sanitario Nazionale si era avuto durante il governo Prodi, per iniziativa dell’allora Ministro della Salute, Livia Turco. In seguito, però, si sono incontrati problemi per la copertura finanziaria del trattamento, e la proposta non è mai entrata concretamente in vigore.

► Ticket più alti e ospedali a rischio a causa dei tagli alla sanità

Attualmente in Italia soltanto due strutture pubbliche su 10 offrono questo tipo di servizio. In una di queste, ad esempio, l’ospedale Fatebenefratelli di Roma, ben il 97% delle pazienti richiede ed ha accesso al parto senza dolore, segno non solo che i tempi sono ormai maturi per questa svolta di civiltà, ma anche che si tratta di una esigenza sociale avvertita da tempo in modo diffuso.

Per far fronte alla somministrazione di questa nuova terapia, tuttavia, le strutture ospedaliere dovranno organizzare il lavoro, individuando delle squadre di anestesisti preposti allo scopo.






Tags:

Lascia una risposta