Esame per prevedere l’artrite sviluppato dall’University of Missouri

22 maggio 2012 09:510 commenti

L’University of Missouri ha sviluppato un nuovo tipo di esame che consente di sapere con sufficiente anticipo se un soggetto sta sviluppando l’artrite e quando grave sarà. In altre parole, dunque, il test permette di rilevare l’inizio di una forma di artrite prima che il soggetto inizi a sentire dolore, il primo sintomo che porta poi all’individuazione della patologia e alle cure che ne derivano. Grazie a questo nuovo esame sarà invece possibile intervenire prima che si manifesti il dolore e quindi con maggiore anticipo rispetto a quanto fatto fino ad ora, in modo tale da ritardare il più possibile lo sviluppo della malattia.

TESTAMENTO BIOLOGICO ONLINE

Il nuovo esame, come spiega la rivista Journal of Knee Surgery, consiste nel prelevare con una siringa un piccolo campione di liquido dalle giunture, quindi un qualcosa di molto simile all’esame del sangue.


CIBI PER PREVENIRE I TUMORI

L’artrite, ricordiamo, è un’infiammazione articolare di cui esistono diversi tipi, attualmente se ne contano oltre 100. Questo nuovo metodo, che al momento è in corso di valutazione da parte dell’FDA (Food and Drug Administration), si concentra in particolar modo sull’osteoartrite, la forma più comune di artrite caratterizzata dalla progressiva degenerazione della cartilagine articolare. Questa patologia può avere cause di varia natura, si manifesta soprattutto in coloro che nel corso della loro vita hanno svolto un’intesa attività lavorativa o sportiva che ha provocato un notevole sforzo a carico di determinate articolazioni, tuttavia non mancano anche altre cause, tra cui peso corporeo eccessivo, che sottopone le articolazioni ad ulteriore stress, e l’ereditarietà, in quanto è stato osservato che i figli di persone affetti da tale patologia hanno più probabilità di svilupparla.






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta