Gli italiani si curano da Emergency

20 aprile 2013 13:360 commentiDi:

icona_ospedale

Ad un confronto sistematico con altri sistemi di gestione della sanità pubblica, il Sistema Sanitario Nazionale italiano risulta uno dei primi in classifica per accessibilità, gratuità e numero e tipo delle prestazioni offerte. Molti altri Paesi europei, infatti, a detta degli esperti del settore non possono attestare la stessa situazione. Eppure con una crisi economica che dure dal 2008 e con un clima europeo che è comunque segnato da tendenze di recessione, anche le abitudini degli italiani in fatto di salute stanno cambiando.

Ticket sanitari sempre più cari


Negli ultimi tempi, infatti, si sono verificati due fenomeni: da una parte l’impoverimento generale delle famiglie italiane, che non riescono più a mantenere intatto il proprio potere d’acquisto e dall’altra l’erosione di quella generale e tendenziale gratuità ed accessibilità economica che da sempre aveva caratterizzato il nostro Sistema Sanitario Nazionale. I prezzi delle prestazioni mutuabili sono aumentate di diversi punti percentuali negli ultimi tempi.

> I sistemi sanitari regionali

Così ne è conseguito che oggi, spinti dalla crisi, molti italiani, molti di più che in passato, per le cure quotidiane per cui prima si rivolgevano alla sanità pubblica, si rivolgono ora alle strutture di Emergency, i cui volontari e dipendenti sono obbligati a prestare soccorso a titolo totalmente gratuito. Gli italiani sono oggi il 20% dei pazienti totali della Onlus, presente sul territorio con strutture fisse e mobili.






Tags:

Lascia una risposta