Home / Salute / Gwyneth Paltrow e le pazze teorie sul tumore al seno: reggiseno non causa il cancro

Gwyneth Paltrow e le pazze teorie sul tumore al seno: reggiseno non causa il cancro

Clamorosa gaffe della nota attrice americana Gwyneth Paltrow che ha riportato in vita una teoria fraudolenta sull’origine del tumore al seno che, già da molti anni, era stata affossata dalla medicina ufficiale che non aveva esitato a definirla come completamente infondata e frutto di paranoie. La Paltrow, senza pensarci su due volte e pur sapendo di essere molto seguita soprattutto da un pubblico femminile quindi direttamente interessato alla questione del tumore al seno, ha postato sul suo profilo un vecchio articolo del dottor Habib Sadeghi in sui si mette in evidenza la possibilità di una correlazione tra l’utilizzo del reggiseno, e soprattutto di reggiseni con ferretti, e lo sviluppo del tumore al seno.

La teoria del dottor Habib Sadeghi fa parte di un filone non certo inedito su cui la medicina ufficiale si era già espressa da molto tempo. Secondo stimati e affermati professori e centro di ricerca che sono da anni impegnati nella lotta per prevenire il tumore al seno, tutte le teorie che aprono alla possibilità di un rapporto causa-effetto tra ferretti del reggiseno e tumore al seno sono completamente campate in aria e prive di ogni riscontro oggettivo. Magari, infatti, si potesse dire che eliminando il reggiseno con i ferretti, si riuscirebbe ad abbattere il tumore al seno e l’insorgere di queste patologie per le quali, invece, la prevenzione è, nei fatti, l’unica cura davvero efficace ed in grado di avere effetti concreti.

Per l’attrice Gwyneth Paltrow si è trattato di una pessima figura che è ancora più ingigantita dal ruolo di riferimento, che si può dire abbia nell’universo femminile.

Per la cronaca l’azzardate teoria del dottor Habib Sadeghi afferma che chi usa il reggiseno per un periodo di tempo superiore alle 12 ore al giorno ha maggiori possibilità di sviluppare il tumore al seno.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *