I fumatori dovrebbero assumere più vitamina D

11 dicembre 2012 12:570 commentiDi:

 

 

Il fumo fa male e ormai questo lo sanno quasi tutti. Molte persone però continuano a fumare anche se sono informati sugli effetti negativi di questa abitudine sulla propria salute.

Perché il fumo fa male

Chi fuma, però, potrebbe comunque prendere delle precauzioni. Se proprio non si riesce a smettere, si potrebbe comunque provare a diminuire il numero di sigarette quotidiane.

Smettere di fumare o comunque ridurre le sigarette

Si può anche aumentare l’assunzione di vitamina D. infatti, la vitamina D ha effetti  anti-ossidanti e antinfiammatori e può rallentare lo sviluppo di malattie respiratorie nei fumatori. Questi effetti della vitamina D nei fumatori sono stati mostrati in uno studio osservazionale americano che ha seguito delle persone per 20 anni. I dati di questo studio sono stati presentati negli Stati Uniti al congresso della American Thoracic Society. La vitamina D quindi ha degli effetti buoni sulla funzione respiratoria e nelle persone che soffrono di patologie polmonari hanno un decifit di questa vitamina D.

I ricercatori hanno valutato la funzionalità respiratoria e hanno trovato che nei fumatori con carenza di vitamina D  i parametri risultavano alterati. Al contrario, nei fumatori che non avevano questo deficit di vitamina D i parametri erano più regolari. I risultati suggeriscono quindi che in due fumatori la funzione respiratoria sarebbe più o meno compromessa in base al deficit di vitamina D. Gli effetti della vitamina D che rallenterebbero l’insorgere delle patologie respiratorie sarebbero quindi legati all’attività anntiossidante e antinfiammatoria della vitamina D.

Lo studio è comunque osservazionale e non una ricerca sperimentale e quindi i dati vanno confermati.

Tags:

Lascia una risposta