I rischi dell’eccesso di sale e i sei cibi da evitare

6 dicembre 2012 18:570 commentiDi:

A tavola non si dovrebbe mai sottovalutare la quantità di sale che ingeriamo attraverso i cibi. Lo hanno sottolineato, in una ricerca, anche due delle associazioni americane più attive nella lotta contro l’uso del sale superfluo, la American Heart Association e la American Stroke Association, che da anni sensibilizzano la popolazione sugli importanti rischi per la salute connessi con un consumo di cibi eccessivamente salati:  ipertensione, problemi di cuore, ictus.

E per offrire ai pazienti degli strumenti operativi, oltre alla classica informazione teorica sul problema, le due associazioni hanno anche stilato una lista, cioè una sorta di classifica, dei cibi più salati con cui possiamo entrare in contatto. Le pietanze incriminate per il loro alto contenuto di sodio sono dunque sei.


Al primo posto posto stanno pane e prodotti da forno in genere, di produzione industriale, al secondo gli affettati e la carne tagliata a fette tipo roast-beef. Il terzo posto è stato conquistato a buon diritto dalla pizza, seguita dal pollo arrosto e da tutta la famiglia delle zuppe pronte che si trovano già confezionate nei supermercati. Il sesto posto e ultimo posto è andato alla numerosa famiglia dei panini farciti in stile fast-food.

Questa lista americana colpisce purtroppo in buona anche la nostra più equilibrata dieta mediterranea. La nota positiva? Tenere  maggiormente d’occhio la qualità dei cibi scelti piuttosto che l’uso della saliera stessa al momento di condire gli alimenti.






Tags:

Lascia una risposta