Il calcio non è pericoloso per il cuore

10 dicembre 2012 18:080 commentiDi:

 

Uno studio svizzero ha finalmente indagato il rapporto tra l’apporto di calcio e il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari. La necessità di un approfondimento dell’argomento era infatti da tempo motivata dal fatto che il calcio è la sostanza che si trova in quelle calcificazioni, appunto, che vanno ad ostruire arterie e coronarie, esponendo i pazienti ad un più alto rischio di infarto e di ictus.

► Più rischi per il cuore durante la stagione fredda

Ora i ricercatori svizzeri rassicurano sul fatto il calcio assunto attraverso i cibi e dunque attraverso la normale alimentazione, non è dannoso per il cuore, perché non va ad incrementare i depositi aterosclerotici ma anzi, a un maggior consumo di calcio si assocerebbe un calo di circa il 30 per cento del rischio di attacco cardiaco.

10 modi per assumere più calcio

Purché appunto il calcio venga introdotto attraverso la normale alimentazione. I ricercatori, infatti, mettono maggiormente in guardia rispetto ai rischi cardiovascolari che può provocare l’assunzione di calcio tramite integratori, i quali sarebbero responsabili di un aumento dell’incidenza di infarto del’86%.

La condanna degli integratori da parte degli studiosi, tuttavia, non è netta, ma sembra essere più collegata alle modalità dell’assorbimento e alla possibilità della creazione di picchi, potenzialmente dannosi per l’organismo.

Tags:

Lascia una risposta