Il Pap test potrebbe aiutare per trovare tumori all’utero e alle ovaie

12 gennaio 2013 12:440 commenti

Un nuovo studio suggerisce che il Pap test può essere utile anche per trovare i tumori dell’utero e delle ovaie.

Tumore del collo dell’utero, il test HPV dimostra la sua efficacia

Il Dr. Luis A. Diaz, professore associato di oncologia presso la Johns Hopkins University, e Isacco Kinde, un dottorando, fanno parte del team di ricerca che per la prima volta ha trovato materiale genetico da uterina o tumori ovarici nel Pap test. Questo significa che può essere possibile riuscire a individuare tre malattie con un solo test di routine.

La ricerca è però ancora in fase di inizio e ancora non si può parlare del fatto di riportare questo tipo di test nella pratica medica. Lo studio è stato fatto su donne che avevano già un tumore all’utero e non è stato ancora sperimentato su donne sane. Il tasso di rilevamento del tumore alle ovaie è del 41%. Un livello comunque buono per questo tipo di tumore soprattutto se lo si può diagnosticare negli stadi precoci. La malattia viene scoperta spesso in stato avanzato e le possibilità di vincere la battaglia sono poche. Il cancro all’utero ha una prognosi migliore ma uccide comunque molte donne.

Tumore al seno, importante scoperta

Queste applicazioni innovative del Pap test sono parte di una nuova era in cui i progressi della genetica sono utilizzati per la rilevazione di una varietà di tumori o condizioni precancerose. Gli scienziati stanno imparando a trovare pezzi di DNA mutante in campioni di tessuto o fluidi corporei che potrebbero segnalare la presenza di tumori nascosti o incipiente.

 

Tags:

Lascia una risposta